C’è limite alle stranezze?

Tu fai pubblicità per avere nuovi clienti, per far conoscere i tuoi servizi, per avvisare delle ultime offerte e quando lo fai lo fai bene perché sai che la tua pubblicità riflette la qualità della tua azienda, non c’è spazio per le stranezze.

Ti è mai capita di imbatterti un una pubblicità e non capire quale fosse il prodotto o il servizio?
Hai mai trovato una pubblicità brutta, fatta male, poco stimolante o strana?

Io sì.

Spesso vedo strane cose!

Mi dirai che è colpa del mio lavoro, che per deformazione professionale guardo la pubblicità con un occhio diverso e più allenato a notare i dettagli del copy, della foto, del lettering, della gestione degli spazi, degli abbinamenti di colore o della coerenza del Logo.

Può essere, te lo concedo.
Questo però NON VUOL DIRE che tu, che di professione vendi frutta, scarpe o tagli i capelli, non abbia mai visto una brutta pubblicità. O no?
Ti sarà capitato di vedere delle stranezze?

Quello che mi lascia perplesso è che a volte la differenza tra un lavoro fatto bene ed uno fatto male, sta davvero in pochi dettagli.
Non si possono fare magie sempre ma può capitare che un cambio di colore, un’aggiustata a Font e Impaginazione e l’eliminazione di quella toppa nella quale è stata inserita a forza una foto brutta, possono fare miracoli e aumentare le vendite.

Cosa fanno nel WEB

L’internauta non lo vede ma gli esperti di web marketing per ottenere il massimo risultato dalle loro campagne pubblicitarie realizzano più annunci, con piccole, minuscole, variazioni per poi scegliere, con i dati su visualizzazioni e click alla mano, quella che ha funzionato di più e investirci più risorse.

Perché ho scritto stranezze nel titolo

Tempo fa ci siamo imbattuti in uno strano volantino che pubblicizzava una festa in un locale.
Una mazzetta di questi inviti era appoggiata al banco di un negozio di abbigliamento a 40 chilometri dal locale e questo mi fa pensare che fosse stata fatta organizzata una distribuzione capillare nelle attività commerciali. Fino a qui niente di strano, anzi, complimenti per aver deciso di cercare pubblico così lontano dalla sede, ma qui cominciano le stranezze.
Su i volantini tutti erano state tagliate delle informazioni con le forbici, creando una rientranza. Già questo potrebbe far alzare qualche sopraciglio ma non è finita:

  • una delle incisioni è stata dettata dalla necessità di “eliminare” dei numeri di telefono.
  • per il secondo taglio, non abbiamo trovato giustificazione
  • altri 2 numeri di telefono erano stati cancellati a penna
  • i numeri telefonici restanti sono stati colorati con un evidenziatore giallo.

2 tagli sul volantino + 2 numeri cancellati a penna + 2 passaggi di evidenziatore: non male per un solo volantino.

Il volantino

Perché???

Qui in studio ci siamo interrogati molto sul cosa possa aver portatto un’azienda a presentarsi al pubblico con un prodotto così terribile.

  • Chi ha dato l’ “OK, si stampi!” era altamente distratto?
  • Non è stato richiesto “OK, si stampi!” al cliente?
  • E’ successo qualcosa che non conosciamo dopo la stampa?

Lo si può giustificare pensando che l’investimento per la Festa di di Ferragosto fosse importante e che evento imminente non lasciasse il tempo alla ristampa ma forbice, penna ed evidenziatore? Davvero?

Quello che non potete sapere (perché ho oscurato il nome) è che l’azienda è (era) abbastanza nota in zona quindi il danno d’immagine poteva essere notevole.

Ah, se a qualcuno venisse in mente il vecchio detto pubblicitario: “l’importante è che se ne parli!”… beh, noi non ci crediamo! – Leggi qui

Come fare per tenere alta la qualità

La parola magica è ORGANIZZAZIONE.
Cerca di pensare per tempo alle promozioni, alle aperture straordinarie, agli eventi che vuoi fare nel tuo negozio e oltre ad umentare la qualità e l’efficacia, ridurrai il costo.
Ecco come:

  • Eviterai di dover fare le cose con urgenza, senza la dovuta riflessione sull’efficacia e con il primo fornitore disponibile, perché non hai il tempo di farti fare bozze e preventivi da più studi
  • Eviterai di dover pregare la tipografia che ti faccia le cose con urgenza, avendo così più margine per lo sconto
  • Potrai organizzare le distribuzione del tuo messaggio con anticipo sfruttando le offerte dei diversi fornitori
  • Potrai avere una programmazione efficace per i post sui Social Network
  • Avrai la possibilità di creare dell’aspettativa (come fanno i blockbuster al cinema) con i clienti potenziali e con quelli già fidelizzati.

Tutte queste cose possono far aumentare le vendite del tuo negozio e ridurre i costi pubblicitari.

Ci hai mai pensato?

Come gestisci la pubblicità nel tuo negozio?
Ti organizzi per tempo o usi degli altri trucchi?
Ci farebbe piacere conoscere la tua esperienza: puoi usare i commenti qui sotto.

C'é limite alle stranezze

...

Lascia un commento