Illuminate Menti - 2

Blog Archives


Illuminate Menti – 2

Posted by in Curiosità | agosto 19, 2011
cervello

Spunti rilasciati da alcune delle più illuminate menti del marketing! 

  1. Il miglior modo per capire tutto sui social media è creare un nuovo tipo di spazio pubblico
    Danah Boyd (Social Media Researcher – Microsoft)
  2. Le presentazioni sono oggi il miglior strumento di persuasione delle aziende
    Nancy Duarte (CEO – Duarte Design)
  3. Ciò che fa interagire con i contenuti è la loro rilevanza. Devi collegare le informazioni sui contatti con le informazioni sui contenuti
    Gail Goodman (Constant Contact)
  4. Dare qualità è la migliore pubblicità
    Milton Hershey (Founder Of Hersheys Chocolate)
  5. Più contatti significa più condivisione di informazioni, di pettegolezzi, di scambi e di interazione: in poche parole di passaparola.
    Gary Vaynerchuck (Author Of The Thank You Economy)
  6. Pensa a cosa l’utente sta per scrivere
    Matt Cutts (Google)
  7. Per i marketer aziendali il pod-casting è frutta su un ramo basso
    Paul Gillin (The New Influencers)
  8. Il video è solo una parte del piano di marketing che si adatterà a certe persone meglio che ad altre
    Steve Garfield (Author Of Get Seen)
  9. Le istituzioni, che una volta dovevano passare attraverso i media per dare informazioni, ora possono dare informazioni direttamente
    Andrew Nachison (Founder We Media)
  10. prima che tu possa creare un “buon contenuto”, immagina prima come tu possa venderlo
    Joe Pulizzi & Newt Barrett (Authors Of Get Content, Get Customers)
  11. Se hai più soldi che cervello, puoi concentrarti sull’outbound marketing, se hai più cervello che soldi concentrati sull’inbound marketing
    Guy Kawasaki (Former Chief Evangelist Of Apple)
  12. Le persone comprano ed imparano in un modo completamente diverso da solo pochi anni fa, quindi i marketer devono adattarsi o rischiano l’estinzione
    Brian Halligan (Co-Author Of Inbound Marketing)
  13. Capisci come e perché i tuoi utenti usano la tecnologia e poi prova ad allineare i tuoi sforzi comunicativi
    Brian Reich & Dan Solomon (Authors Of Media Rules)
  14. Gli ascoltatori sono sempre difficili, non hanno tempo di essere annoiati o tartassati da pubblicità vecchio stile
    Craig Davis
  15. L’economia dell’attenzione non è in crescita e ciò significa che oggi dobbiamo attirare l’attenzione di qualcun altro.
    Brent Leary (Co-Founder of CRM Essentials)
  16. Siamo nel più grande e lungo festa del mondo ed in palio c’è qualunque cosa si possa immaginare
    Geoffrey Moore (Author Of Dealing With Darwin)
  17. I Social Media sono strumenti, la vita reale la mente
    David Meerman Scott (Author Of The New Rules Of PR & Marketing)
  18. Sempre più spesso la ricerca è il meccanismo con il quale comprendiamo noi stessi, il nostro mondo ed il nostro posto in esso
    John Battelle (Founder, Federated Media Publishing)
  19. Scrivi qualcosa che valga la pena di essere letto o fa qualcosa che valga la pena di esse scritto
    Benjamin Franklin
  20. La ricerca, un sistema di marketing che non esisteva 10 anni fa, da alle aziende il modo più efficiente e meno dispendioso per fare affari
    John Battelle (Founder, Federated Media Publishing)
  21. Negli ultimi 10 anni, alle aziende è stato detto che avrebbero dovuto usare tutti i tipi dimedia… Ora Internet li sta unificando tutti
    Larry Weber (Author Of Marketing To The Social Web)
  22. Avere successo con il blogging non vuol dire solo scrivere bei post ma anche continuare a farlo giorno per giorno aiutando qualcuno
    Aaron Wall (Author Of The SEO Book Blog)
  23. Non aspettarti che basti scrivere perché i visitatori vengano da te: è troppo passivo
    Anita Campbell (Founder & CEO Of Smallbiztrends.com)
  24. Il passaparola è sempre stato importante. Oggi lo è di più a causa del potere di Internet
    Joe Pulizzi & Newt Barrett (Authors Of Get Content, Get Customers)
  25. In un certo senso, il web è come un agente cinematografico: parla al posto tuo quando tu non puoi commentare
    Chris Brogan & Julien Smith (Authors Of  Trust Agents)
  26. Il nostro amore per Internet è un regalo del signore per gli affari
    Gary Vaynerchuk (Author Of The Thank You Economy)
  27. Le grandi aziende devono rispondere a domande sul perché dovrebbero essere nella blogosfera. Le piccole aziende devono rispondere a domande sul perché non dovrebbero esserci.
    Paul Gillin (Author Of The New Influencers)
  28. I buoni contenuti dovrebbero essere il cuore della tua strategia, ma è altrettanto importante considerare il contesto
    Tim Frick (Author Of Return On Engagement)
  29. Non ti preoccupare di cosa o di chi stiamo parlando, dal cinema alla chiropratica, dai libri ai piani finanziari, i clienti hanno brama di specializzazione
    Susan Friedmann (Author Of Riches In Niches)

Liberamente tratto e tradotto da Addicted2Success.com


Illuminate menti – 1

Posted by in Curiosità | agosto 17, 2011
cervello

Spunti rilasciati da alcune delle più illuminate menti del marketing!

  1. Se aspetti un’altra case history riguardante il tuo settore, potrebbe essere tardi
    Seth Godin (Author Of Permission Marketing)
  2. Le persone leggono, condividono ed in generale interagiscono di più con qualunque materiale proposto da persone che conoscono e di cui si fidano
    Malorie Lucich (FaceBook Spokesperson)
  3. Non importa di cosa tratta, la prima cosa per un buon risultato nei social media è il Blog
    Chris Brogan (New Marketing Labs)
  4. Il Web marketing deve fornire contenuti utili proprio mentre servono all’acquirente
    David Meerman Scott (Author Of The New Rules Of Marketing & PR)
  5. Sempre più spesso il marketing per una massa generalizzata si sta trasformando in marketing per una massa di nicchie
    Chris Anderson (Author Of The Longtail)
  6. Se vuoi incantare le persone non devi volere i loro soldi ma di riempirli di gioia
    Guy Kawasaki (Former Chief Evangelist of Apple)
  7. I migliori contenuti per i Social Media ed i migliori testi pubblicitari sono grossomodo identici: parole chiare che puntino ai bisogni di chi legge, ascolta o guarda
    Brian Clark (Copy Blogger)
  8. La prossima volta che senti una fantastica storia di successo sui Social Media, chiedi una prova e chiedila ad alta voce
    Dan Zarella (HubSpot)
  9. Da il meglio di te in ogni occasione.
    John Jantsch (Author Of Duct Tape Marketing)
  10. Non ci sono bacchette magiche, strade nascoste o strette di mano segrete che ti possano dare l’immediato successo ma con il tempo, l’energia e la determinazione lo otterrai
    Darren Rowse (Pro Blogger)
  11. la tua cultura è il tuo Brand
    Tony Hsieh (CEO Zappos)
  12. Focalizzati sul vero problema che la tua impresa può risolvere e concentraci idee ed entusiasmo
    Laura Fitton (OneForty.com)
  13. Non puoi solo chiedere ai clienti ciò che vogliono e poi provare a darglielo. Nel tempo che avrai impiegato a realizzarlo, loro vorranno già qualcosa di nuovo
    Steve Jobs (CEO of Apple)
  14. Il più grande errore che vediamo fare alle aziende quando si affacciano a Twitter è pensare che si tratti di un canale attraverso il quale dare informazioni
    Tim O’Reilly & Sarah Milstein (The Twitter Book)
  15. La chiarezza è uno strumento migliore della persuasione
    Dr.Flint McGlaughlin (Director, Meclabs)
  16. Non aver paura di essere creativo e di sperimentare con il tuo Marketing
    Mike Volpe (HubSpot)
  17. Ti devi dimenticare tutto ciò che sai ed hai sentito e poi fare uno studio scientifico obbiettivo
    Steve Wozniak (Co-Founder Of Apple)
  18. Fa dei clienti gli eroi della tua storia
    Ann Handley (Marketing Profs)
  19. Internet ha trasformato ciò che era una controllata comunicazione a senso unico in un dialogo con milioni di partecipanti
    Danielle Sacks (Fast Company)
  20. Nell’era del marketing e del Web 2.0 il sito è la chiave per tutto il Business di un’azienda
    Marcus Sheridan (Author Of The Sales Lion Blog)
Liberamente tratto e tradotto da Addicted2Success.com


Virou.gr – Tweets socialmente utili

Posted by in Curiosità | agosto 5, 2011

Virou.gr

Virou.gr permette  di accorciare gli indirizzi di pagine web e di fare del bene.
Per ogni carattere accorciato i suoi fondatori doneranno 1 grammo di cibo alla Croce Rossa Brasiliana (dettagli e  conteggio aggiornato).

A poco più di un mese dal lancio sono stati accorciati URL per 5 milioni di caratteri ed è stata organizzata la prima spedizione di aiuti con 5 Tonnellate di cibo: ne è stato fatto un video.

Continua a leggere ›

MIT Media Lab: 40.000 versioni per il proprio logo

Posted by in Curiosità | marzo 15, 2011
I 40.000 del Mit Media Lab

I 40.000 del Mit Media Lab

Al MIT Media Lab hanno deciso di farsi fare un nuovo logo.

Al Media Lab sono stati inventati il World Wide Web e le reti wireless come noi le conosciamo ed è, grazie al fondatore Nicholas Negroponte, promotore del progetto One Laptop per Child (OLPC).

Il Media Lab è formato da persone, tante, con esperienze e conoscenze diverse che lavorano insieme per immaginare il nostro futuro.

Questi sono i contenuti che lo studio The Green Eyl ha considerato del creare la nuova Visual Identity di uno dei posti più incredibili del pianeta.

Il risultato è un Logo dinamico, composto da elementi (3 forme e 12 colori) che possono cambiare forma, posizione e modo di interagire generando più di 40.000 combinazioni.
In questo modo ogni membro del MIT avrà un suo marchio distintivo, unico ed al contempo uguale a quello dei suoi colleghi e collaboratori, da poter usare a suo piacimento.

Generazione ed assegnazione dei Logo avviene per mezzo di un algoritmo… via web!

Perché tutto questo non fa pugni con ciò che è sempre stato detto sui Logo?

Qui sotto il video di presentazione


Approfondimenti:
Qui trovate un esempio dell’uso di questi Logo: www.media.mit.edu/about/about-the-lab

Un breve e limitatissimo elenco di ciò che hanno creato al MIT Media Lab:

- electronic ink technology used on Amazon Kindle, SONY e-Reader, Barnes&Noble nook
- Guitar Hero
- LEGO Mindstorms
- MPEG-4 Structured Audio
- Wireless Networks
- 3D digital holographic printing

In Pubblicità, che succede se investe solo 1 su 10?

Posted by in Blog | settembre 23, 2010

L’Associazione dei Pubblicitari Americana ha rilasciato i dati relativi ai danni causati all’industria pubblicitaria dalla crisi economica.

- Il 93% delle aziende ha avuto come obbiettivo primario la riduzione dei costi
– Il 61% ha eliminato o rinviato campagne pubblicitarie
– Il 30% ha ridotto il budget di oltre un quinto

Vista l’epoca di ristrettezze economiche è il caso di farsi qualche domanda.

  • Come la pensa quel 7% che non vuole ridurre i costi? 
  • Cosa otterrà quel 39% che continua a fare pubblicità?
Continua a leggere ›

Una bugia “incartata”

Posted by in Blog | maggio 19, 2010

Tempo fa, sul Marketing Journal c’era un editoriale che ho ritrovato in un mio feed.

Il titolo, “Comunicatori, rotta sulle PMI”, lascia intendere quale sarà il contenuto dell’articolo ma io vorrei analizzare i Perché che hanno portato alla redazione di quel testo.

Continua a leggere ›

Come fare un buon video per farsi pubblicità

Posted by in Blog | febbraio 26, 2010

Hai mai pensato a fare un video per farti pubblicità?

I video permettono di veicolare il messaggio in un modo più direttoe questo è fondamentale in pubblicità.

Il coinvolgimento di 2 sensi permette al messaggio di arrivare all’uditore in modo più facile e l’utente/cliente non deve impegnarsi nella lettura.

Ciò che ne limita la diffusione, ancora, sono i costi di produzione.

Continua a leggere ›

Organizzare il Passaparola per raggiungere il successo

Posted by in Blog | ottobre 5, 2009

Non ci stancheremo mai di ripetere:

- la pubblicità è l’anima del commercio
– tutto è pubblicità
– il Passaparola è la miglior pubblicità

Non approviamo, invece, il vecchio “Basta che se ne parli!”

Con l’andar del tempo il consumatore/cliente si è evoluto ed ora ha bisogno di essere rassicurato. Proprio per questo è fondamentale incentivare il Passaparola.

Continua a leggere ›

Sponsorizzazione geniale – ESEMPIO

Posted by in Blog | settembre 15, 2009

Il quadro:
la società sportiva piccola e non iscritta a campionati, quindi senza pubblico.
– le spese sono tante e c’è un settore giovanile da far crescere.

La soluzione più ovvia è quella di trovare uno sponsor, ma il paese è piccolo e, come detto, il pubblico non c’è.

Come fare?

Continua a leggere ›

In Pubblicità è meglio sparare a zero o prendere la mira?

Posted by in Blog | agosto 28, 2009

Lui: “Certo che faccio pubblicità!”

…ma dire “Pubblicità” al di fuori di un contesto, è abbastanza insignificante.

Pubblicità è il manifesto od il volantino, ma lo è anche un articolo sul giornale, un’inserzione su Internet o la semplice proposizione del proprio marchio.

Ora che viviamo in un periodo economico difficile, dove qualunque spesa/investimento deve essere valutato con estrema attenzione è importante porre particolare attenzione al modo in cui si fa Pubblicità: è meglio avere un articolo sul giornale o 20.000 volantini?

Continua a leggere ›